Michele Campanella


“Torno da Palermo più ricco spiritualmente. La vostra vicinanza, le vostre notizie, la vostra sensibilità, la condivisione dei valori che sono alla base della mia vita – ma anche di mia moglie- mi ha dato pura gioia. Vi sono profondamente grato per l’invito che è stato un regalo per me più che un mio aiuto alla vostra iniziativa.

Qualche anno fa mio fratello maggiore, neurologo e psicoterapeuta, uomo di grande saggezza mi disse: caro Michele mano a mano che scali una montagna le persone che vedi accanto a te diminuiscono sempre più sino a quando ti rendi conto di essere ad un’altitudine che ti permette di guardare il mondo dall’alto, ma anche di essere rimasto solo. Ecco, a Palermo, con voi, ho finalmente capito che non sono solo, anche quando provo a lanciarmi nel mio piccolo cielo. Ho trovato anime con cui ho potuto dialogare serenamente di cose vere ed importanti che forse, dopo una intera vita, ho un po’ capito. Trovare dei ragazzi attenti e curiosi è una grande gioia per la quale  ringrazio l’occasione e coloro che l’hanno creata. Venendo da voi ho pensato di portarvi la mia esperienza in dono, ma il dono lo avete fatto voi a me.”