Cyprian Consiglio


“Ogni volta che racconto della mia esperienza a Palermo per la conferenza Zipoli dico che è stata “world class.” Da non credere la profondità di talento, saggezza, esperienza i presentatori hanno portato ai partecipanti (spero di averlo fatto anch’io). Mi è sembrato più un semestre universitario che una conferenza di tre giorni. Penso che la cosa che mi abbia colpito il più, come un americano, è stata la prospettiva internazionale, o almeno una prospettiva che non era ristretta – usiamo in inglese la parola “parrocchiale.”  Non era parrocchiale, ma “cattolica” nel senso più ampio della parola. E poi, il tenere questa conferenza a Palermo, circondati come eravamo da una mescolanza di etnie, culture, colori nelle strada, come pure nel quartiere dove ci trovavamo: sembrava una “object lesson”.

Venite! Ascoltate! Portate i vostri doni che noi siamo pronti di raccogliere!”