Federica Michisanti


“Ricevere l’invito a partecipare al Corso Zipoli 2019 è stata non solo una bella sorpresa, ma anche una preziosa opportunità di condividere con dei giovani ragazzi quello che per me è un argomento importante, imprescindibile per un artista, ossia la spiritualità nella musica (e, aggiungo io, nell’arte in genere). 

Un argomento del quale si sono occupati molti filosofi ed artisti, nel pensiero dei quali ho trovato conferma delle convinzioni che ho maturato io stessa nel corso della mia esperienza, ossia che la vera arte è in profonda connessione con il mondo interiore sia dell’artista  sia del fruitore dell’opera d’arte. E di come gli artisti abbiano il compito di illuminare i cuori con le loro opere.

Dovendo pensare a come raccontare ai ragazzi la mia esperienza, il corso mi ha donato la possibilità di riflettere e fare chiarezza  su quello che rappresenta per me il processo della creazione artistica, di come questo sia  una vera e propria  ricerca di una  connessione profonda e vera con la mia essenza, un vero e proprio viaggio verso ME, verso la scintilla Divina; in finale un percorso spirituale.

Ed i ragazzi, con le loro domande e la loro interazione al mio racconto ed alla mia musica, mi hanno restituito conferma della veridicità ed autenticità del mio percorso e di come questo arrivi e sia evidente alle persone che assistono ad esso attraverso la mia attività artistica. 

Ringrazio di cuore  Padre Eraldo e Padre Fausto e tutto il team. Spero che portino avanti negli anni il corso; mi piacerebbe invitare i giovani che si affacciano alla vita e che si pongono domande sulla propria esistenza a partecipare alla prossima edizione, perché sicuramente troveranno molti spunti di riflessione ed indicazioni utili al loro cammino, ossia la vita stessa.”